venerdì 24 ottobre 2008

Frittelle ai funghi

Queste sono le "famose" frittelle ai funghi di Grazia, una vera bontà!!!
Peccato per la foto, è veramente penosa, e non rende giustizia a questo piatto delizioso.
Il fatto è che a me non piace fare le foto di sera, mi piacciono le foto con la luce naturale, e quindi molto spesso rinuncio a fotografare un piatto perché già so che non mi piace come viene la foto.... Mettiamoci poi che non sono capace a farle ...
Mi sembrava veramente un peccato, però, in questo caso, non testimoniare con un post e una foto (anche se alla fine non renderà giustizia) la bontà di queste frittelle :-).
Allora mi sono armata di lampada, l'ho messa in cucina e ho posizionato il piatto vicino alla luce con la speranza di far uscire qualcosa di buono.....
Quando faccio queste cose, la faccia di mio marito è un misto tra lo scoppiare a ridermi in faccia, la seria preoccupazione che prima o poi mi dovrà ricoverare e l'incognita di cosa potrò inventarmi l'indomani ....
Insomma, tralasciando la foto, volevo ringraziare GraGra per questa ricettina veramente gustosa!!!!!




Questa è la ricetta che si trova sul blog di Grazia (io ho dimezzato tutte le dosi )
2,5 dl di latte scremato
70 gr di burro
125 gr di farina
4 uova
600 gr scarsi di funghi champignon ( o della varietà che preferite...)
prezzemolo
aglio
pepe nero
abbondante olio per friggeresale
Pulire i funghi, tagliarli a dadini e cuocerli in una padella con olio evo, sale, pepe e uno spicchio d'aglio, lasciandoli un pò "al dente", quindi cotti, ma non troppo :-). Alla fine aggiungere un pò di prezzemolo.
Preparare la pastella mettendo in una pentola il latte, il burro e il sale e portare a leggera ebollizione. Togliere dal fuoco e versare la farina a pioggia mescolando con un cucchiaio di legno: man mano che si gira, l'impasto si staccherà dalle pareti a formare una palla. Far raffreddare.
Aggiungere quindi le uova, una alla volta. Il primo l'ho mischiato con la forchetta, per il secondo mi sono aiutata con il frullatore ad immersione (io ne ho messe due perché ho fatto metà dose). Risulterà una pastella densa, alla quale andranno aggiunti i funghi.
Si passa poi alla cottura, mettendo il composto nella padella con l'aiuto di due cucchiai (con uno prendi l'impasto, con l'altro lo spingi nell'olio), si appiattisce un pò e si fa dorare.

Io le ho mangiate anche oggi a pranzo fredde, ma il massimo è mangiarle ancora bollenti, la crosticina croccante croccante, l'interno morbidissimo e i pezzetti di funghi a distinguersi dall'impasto..... ripeto: una verà bontà!!!!!!

4 commenti:

manu e silvia ha detto...

Ma scherzi, ti sono venuti ocmunque benissimo!!
Complimenti e chissà che buoni!!!
La foto è teatrale!!
un bacio

Onde99 ha detto...

Mikki, questa foto è bellissima, traspare il profumo di funghi e la croccantezza della frittura da ogni pixel! Bravissima!!!

mikki ha detto...

grazie belle ragazze!!!!!!!!!! siete sempre carine a passare :-) Un bacio

Paoletta S. ha detto...

Bellissime Mikki, complimenti !! :)