sabato 6 luglio 2013

Torta alle fragole

All'inizio della settimana, mentre giravo il calendario Paneangeli per mettere il mese di luglio, mia figlia dice: "Che bella, mamma, la facciamo?" riferendosi alla torta raffigurata in quel mese.
Mi sono resa conto che era veramente tanto che non facevo una torta.
Così stamattina l'abbiamo fatta. Non abbiamo trovato i lamponi come da ricetta originale, o meglio, c'erano ma erano veramente bruttini, così abbiamo ripiegato sulle fragole che avevano un aspetto migliore. 
La decorazione del dolce è pessima, non ne avevo voglia ma, soprattutto, non avevo calcolato il riposo della torta e si era fatto molto tardi .

Ingredienti:
Per l'impasto:
225 gr farina 00
50 gr zucchero
75 gr zucchero a velo
25 gr cacao amaro
1 uovo
125 gr di burro freddo a dadini
2 cucchiaini di lievito
Per farcire e decorare:
4 fogli di gelatina
250 gr di lamponi (fragole) frullati
50 gr di zucchero
1 pizzico di sale
100 gr di Dolceneve Paneangeli
300 ml di latte freddo
qualche lampone (fragola) intero.
Preparare l'impasto unendo tutti gli ingredienti nell'ordine elencato, impastare velocemente e lasciar riposare 30 minuti in frigorifero.
Poi stendere l'impasto sul fondo e sulle pareti di uno stampo a cerchio apribile (diametro 26) imburrato e infarinato formando un bordo alto 3 cm. Per non farlo crollare, ho usato il mio metodo (sicuramente ce ne sarà uno più ortodosso, ma non lo conosco): ho messo sul fondo un foglio di carta forno con sopra un coperchio di alluminio (piatto) della stessa dimensione del fondo. Ho cotto in forno statico a 210° per circa 7/8 minuti. Poi ho tirato fuori lo stampo, ho tolto coperchio e carta forno e ho ripassato con le dita il bordo che si era un pò gonfiato. Ho abbassato a 200°, messo il ventilato e cotto per altri 6/7 minuti. Ho quindi lasciato raffreddare.

Frullare le fragole con lo zucchero e il sale e poi mettere a scaldare in un pentolino. Ammollare i fogli di gelatina in acqua fredda, strizzarla e mescolarla alle fragole che si stavano scaldando. Spegnere, mescolare per amalgamare bene il tutto e lasciar raffreddare.
Preparare come scritto sulla busta la Dolceneve con 300 ml di latte.
Metterne 2/3  nel composto di fragole e versare nel guscio di frolla al cacao raffreddato.
Far riposare in frigorifero almeno due ore.


Decorare (possibilmente meglio di come ho fatto io) con il resto di Dolceneve e le fragole.


E' un dolce fresco e piacevole, soprattutto in giornate calde come oggi :-)

2 commenti:

Silvia ha detto...

Ma è bellissima!!! Ti è venuta davvero bene e sicuramente anche il gusto è delizioso. Anche io ho quel calendario ed effettivamente fa molto gola!

mikki ha detto...

Grazie Silvia!!!!! Il gusto è molto buono, fresco, la prossima volta vorrei farla al caffè :-)
Ho visto gli ultimi post del tuo blog, complimenti un dolce più buono dell'altro!!