martedì 30 agosto 2011

Si ricomincia ... consigli per le vostre prossime vacanze :-)

Eh già! Le vacanze sono proprio finite... Quest'anno sono veramente riuscita a staccare (e ne avevo tanto bisogno). Mi sembra sia passato un secolo dagli ultimi post, la mia testa è ancora tra le vette alpine :-).
Raccontare qui dove sono stata, quello che ho visto, mi porterebbe via una settimana .... così ho deciso di farvi vedere gli agriturismi dove ho soggiornato, magari vi sarà utile per le vostre prossime vacanze o fine settimana.
Sto parlando di posti veramente notevoli, dove si mangia benissimo e la cortesia e gentilezza dei proprietari è pregevole.
Il primo è in Liguria e si chiama Agriturismo "I due ghiri", ci siamo stati 1 giorno.

I proprietari, Stefano e Gaia, sono gentilissimi e gran lavoratori. Hanno un grande orto e tanti animali, si mangiano cose semplici e genuine, marmellate e pasta fatte in casa, una grande cantina. La colazione e la cena vengono serviti in una veranda all'aperto e si sta tutti insieme.
Abbiamo preso il battello da La Spezia e visitato Portovenere e le Cinque Terre.

In Provenza abbiamo soggiornato a "L'Esperel", siamo rimasti 6 giorni.
Non è un agriturismo, sono "chambres d'hotes", una categoria che credo in Italia non esista; praticamente un misto tra b&b (anche se volendo si poteva cenare) e agriturismo: ci sono poche camere e i proprietari vivono lì, infatti si mangia tutti insieme.

I proprietari, Isabel e François, sono gentilissimi: ti consigliano i posti da vedere, ti forniscono cartine stradali, depliants e libri.
Si fa colazione con latte, caffè, thè, pane fresco (un pane eccezionale, lo chiamano pane contadino e François lo prendeva la mattina presto dal fornaio), marmellate fatte in casa, frutta secca e fresca, dolcetti vari. La sera alle 19.30, per chi rimaneva a cena, c'era l'aperitivo: da bere (pastis - un aperitivo alcolico tipico della Provenza al sapore di anice -, nocino, sangria, ecc.), olive condite fatte in casa, noccioline e qualcosa fatto da loro (cocktail di gamberi, crostini, crudité di verdurine, ecc.); poi c'era la cena con un antipasto, un piatto unico ed il dolce; ho sempre mangiato benissimo, François, il proprietario, è il cuoco e ci ha fatto assaggiare anche i piatti tipici come la soupe au pistou.
Abbiamo visto posti splendidi tra cui Avignone, Aix en Provence, le Gole del Verdon, Saint Tropez, i mercatini provenzali e un paesino meraviglioso che si chiama Lourmarin.
Altra tappa, la Valle d'Aosta, che mi ha preso il cuore ....
Il motivo principale è stato l'agriturismo "La Vrille". Che dire? Semplicemente perfetto. La gentilezza, la professionalità, la competenza di Luciana, ma anche di Hervé, dei figli e di tutto lo staff sono state memorabili. Ci siamo stati una settimana.
La cucina della signora Luciana è sublime: tutto ciò che dico non renderà giustizia ai sapori, ma anche alla presentazione, dei suoi piatti; inutile dire che utilizza prodotti freschi e di prima scelta, posso solo consigliarvi di andarci.
I vini di Hervé hanno ricevuto molteplici premi; io non sono una bevitrice, ma erano veramente buoni.
Siamo stati sul Monte Bianco fermandoci a Punta Helbronner e Aiguille du Midi; abbiamo fatto i pic-nic nelle aree attrezzate, visitato Chamois, Torgnon, il Cervino ... tutto bellissimo.


2 commenti:

Serena ha detto...

Non posso che segnarmi tutti questi riferimenti, dato che quando ho seguito i tuoi consigli in fatto di strutture ricettive mi sono sempre trovata divinamente! Mi piace tanto quel posto in Provenza!!!

mikki ha detto...

Cara Serena, mi assumo tutte le responsabilità!! Quest'anno ho veramente visto e alloggiato in un posto più bello dell'altro!