sabato 17 settembre 2011

Torta con pane carasau, erbette e lardo

Quando ho visto questa torta sul numero di settembre di "Sale&Pepe" mi sono ripromessa di farla al più presto; poi avevo il lardo preso in Valle d'Aosta, quale occasione migliore per provarlo?

Ieri sera ho avuto amici a cena e l'ho fatta ... ottima!

Mi è piaciuto moltissimo il sapore della bietina con il lardo e il rosmarino, da rifare :-)




Considerando che l'ho fatta in un piccolo stampo da plumcake (24x10), perché la verdura che avevo non era molta, queste sono le dosi che ho usato:

2 fogli di pane carasau, 700 gr di bietina, 100 gr di lardo affettato, mezza cipolla, un rametto di rosmarino, 150 ml di latte, 30 gr di grana grattugiato, un uovo, olio evo, sale e pepe.

Lessare in pochissima acqua salata la bietina per 5 minuti, quindi strizzarla e tritarla; ripassare in una padella con un pò d'olio e la cipolla affettata e lasciarla intiepidire; unire il grana, l'uovo, il sale e il pepe.

Tritare il lardo con il rosmarino.

Foderare uno stampo (io l'ho fatto in uno stampo rettangolare perché non ne avevo uno tondo così piccolo) con la carta da forno leggermente oliata.

Spennellare delicatamente un foglio di pane carasau con il latte da entrambe le parti e aspettare qualche minuto che si ammorbidisca; quindi, sempre facendo molta attenzione a non romperlo, metterlo nello stampo facendolo sbordare: fare uno strato di verdura, uno di lardo e uno di pezzetti di pane carasau ammorbidito con il latte; proseguire fino al termine degli ingredienti (io ho fatto tre strati di ognuno).

Ripiegare quindi all'interno il pane che fuoriesce dallo stampo e spennellare con l'olio; chiudere con la carta stagnola e cuocere in forno a 180° per 20 minuti; eliminare la carta, alzare la temperatura a 200° e proseguire per altri 10 minuti, o comunque fino a doratura del pane.

Io l'ho preparata il pomeriggio e l'ho mangiata fredda la sera.

9 commenti:

La Cuoca Many ha detto...

Mh...ottima complimenti e anche veloce sembra!

LeCiorelle ha detto...

ha un bellissimo aspetto e poi adoro le erbette!!! *-*

sorbyy ha detto...

Io adoro il lardo, questa te la copio subito!!!
Ciao

Serena ha detto...

Mi piace l'idea di usare il pane carasau come base! Ho l'impressione che sia molto delicato da maneggiare, ma è sicuramente un impiego molto innovativo!

mikki ha detto...

ciao a tutte :-).
Sorbyy: falla! vedrai che buona! E mettici tutto il lardo, anche se può sembrare troppo, va bene così!
Serena: è vero, è un pò delicata, ma si può fare tranquillamente facendo attenzione! Ciao!!

LAURA ha detto...

Ciao, sembra proprio molto invitante!!!
Sono un po perplessa per il pane carasau, che non ho mai usato ...magari cerco un'alternativa!!!
Ti seguo perchè ho visto molto cose in teressanti.
Se ti fa piacere passa a trovarmi.
A presto

mikki ha detto...

Laura, perché invece non cogli l'occasione per provare il pane carasau? A me è piaciuto tanto!!! E se usi qualcos'altro, fammi sapere come è venuta la torta! Ciao!!!!

Nicoletta ha detto...

"Ecco per te il 2° numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
Per sfogliarlo gratis clicca qui:

http://www.openkitchenmagazine.com/

Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

http://www.facebook.com/openkitchenmagazine

Un abbraccio,
il Team di OPEN KITCHEN MAGAZINE

ps: ci farebbe molto piacere se potessi condividere il banner del magazine con tutti i tuoi amici! Per farlo basterà andare sul nostro sito, nella sezione "condividi" e prelevare la copertina del magazine; il link diretto è questo:
http://www.openkitchenmagazine.com/condividi/
Te ne saremmo davvero grati! ^.^"

due bionde in cucina ha detto...

ciao mikki, grazie per gli auguri.
E' molto bello anche il tuo blog e poi ho visto che hai qualche amichetto speciale anche tu.
Ti seguo
A presto!!!